Walking training

Come innestare processi di cambiamento profondo nelle persone e nei gruppi?

Il camminare verso una meta è metafora della vita e di ogni progetto finalizzato: dall’arte del camminare insieme nella natura prende avvio un processo di cambiamento che può portare molto lontano.

Tre giorni di cammino nelle foreste aiutano a prendere consapevolezza di sé, dei rapporti con gli altri e delle relazioni con la natura e con il mondo

.

***

Camminare

Camminare è in sé un’azione carica di significato e di potenza, metafora per eccellenza della vita e di ogni percorso progettuale rivolto ad uno scopo. Si raggiungono obbiettivi, si giunge alla meta dopo una lunga fatica, si aumenta il passo e si corre per arrivare prima, ci si ferma lungo il percorso per riprendere fiato, si stabilisce una road map da percorrere, si arriva soddisfatti alla meta. Proprio per questa sua essenza irriducibile il camminare lungo un percorso può diventare laboratorio di quel cambiamento interiore che sta alla base di ogni cambiamento che viene richiesto nel lavoro così come nella vita.

Quando è il momento

Tarda primavera, estate ed inizio autunno, stagioni ottimali per godere appieno del clima, dell’ambiente e di una adeguata offerta alberghiera.

Come funziona

La formazione si svolge lungo un percorso facile, alternando il cammino ad esercizi nella natura (outdoor training) e lavori di gruppo nelle strutture ospitanti (indoor training). Consapevolezza del proprio respiro, consapevolezza dei propri pensieri che troppo spesso sono senza controllo, consapevolezza del corpo e delle sue parti, diventano più semplici e naturali durante il cammino che sempre richiama ad un confronto con se, con gli altri e con l’ambiente. Gusto, olfatto, tatto, udito e vista si possono misurare con le condizioni primordiali di funzionamento, recuperando per un poco qualche capacità che la società tecnogena non consente più di esercitare con profitto.

Luogo e durata

Le precedenti esperienze sono state condotte nelle Foreste Casentinesi, da Campigna La Calla a Camaldoli, nell’apennino Tosco-Romagnolo. Si tratta di luoghi abitati da epoche immemorabili, dove l’arte dei monaci è stata applicata per secoli anche alla cura delle foreste oltre che a quella dello spirito.

La durata delle esperienza finora condotte è di tre giorni comprensivi del tempo necessario ad arrivare al punto di partenza.

Criteri di valutazione della qualità dell’evento

Nel Walking Training che proponiamo il silenzio è fondamentale. Ognuno diventa protagonista dell’esperienza diretta e della sua descrizione in forma di racconto. Anche per questo la qualità dell’evento viene giudicata attraverso fattori diversi:

  • La scelta dell’ambiente, del percorso;
  • La preparazione dell’ospitalità e dei materiali indispensabili;
  • La tipologia e la scelta dei partecipanti;
  • L’adeguatezza degli esercizi e delle pratiche proposte;
  • La varietà e la forza delle idee che vengono generate;
  • Il ritmo e partecipazione al cammino;
  • Il numero di relazioni che vengono generate dall’evento una volta che esso è concluso;
  • La soddisfazione dei partecipanti (raccolta con un questionario conclusivo da somministrare alla fine o da inviare per posta elettronica);
  • Il numero di storie che vengono narrate circa l’evento.

Collegamenti e bibliografia

La Cultura del camminare,un percorso bibliografico a cura della Provincia Autonoma di Trento

Il presente sito fa uso di cookie. Si rinvia all'informativa estesa per maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi